I successi dei Via Verdi

Qual'è la Vostra canzone preferita dei Via Verdi?

I mitici Via Verdi

I mitici Via Verdi

mercoledì 26 febbraio 2014

Conosciamo insieme il vocalist Luca Mancinelli...

Ringrazio Luca per la gentile concessione di questa intervista...

Davide: Ciao Luca, dopo tanto tempo ritroviamo i VIA VERDI nel circuito discografico, con te nuovo vocalist protagonista! Raccontaci com’è iniziata questa tua avventura con il gruppo anconetano…

Luca: Ciao a tutti, mi fa sempre piacere, ricordare e raccontare che, alcuni anni fa , in un locale sulla riviera adriatica, fine estate, ho partecipato, quasi per caso, ad una serata di quelle classiche reunion, di vecchie band del circondario, una di quelle occasioni in cui vai a rivedere gli amici musicisti ed a conoscerne di nuovi, senza sapere che, sempre per caso, tra il pubblico ci fossero i Via Verdi; Marco mi si presentò davanti dopo la mia esibizione ed abbiamo cominciato a parlare, è nata così una amicizia, e nel giro di pochi giorni, eravamo già in sala prove con tanti progetti bellissimi ed un entusiasmo incredibile per me, con un sogno che si trasformava in realtà e la voglia di iniziare subito a lavorare e raggiungere il traguardo di poter pubblicare un disco con i Via Verdi, e per tutti noi che insieme tentavamo di portare a compimento questa nuova sfida...sono molto orgoglioso di far parte di questa band e del fatto che la sfida, la abbiamo vinta!

Davide: Che genere di musica ascolti?

Luca: La musica a dire il vero la ascoltavo molto di più prima, ossia nella fase dai miei 14 anni ai 30 anni circa, ma sono sicuramente uno di quegli ascoltatori globali nel senso che ho sempre svariato un pò su tutti i generi con preferenze per il rock anni '70 ed il reggae(Bob Marley potrei ascoltarlo per ore...), ma la mia vera passione sono sempre stati i Led Zeppelin...Attualmente la musica mi piace di più tentare d "farla" che di ascoltarla, quindi riesco a stare per dei lunghi periodi con lo stereo spento a casa tanto poi la sera mi rifaccio in sala prove...A parte gli scherzi, serve anche mantenere la mente libera, specialmente nel periodo in cui si lavora alla registrazione di un disco.

Davide: Cosa ti aspetti da questo mondo dello spettacolo e da questa industria discografica?

Luca: Il mondo dello spettacolo ha vari lati, affascinanti e non, ma il segreto sta nel fare le cose col cuore e con lo spirito che da ragazzino, tanti anni fa, mi ha fatto avvicinare alla musica, e se si riesce a trasmettere questa energia a chi guarda ed ascolta ciò che facciamo, la gratificazione che si ottiene è meravigliosa ed intensa, durante i concerti è bello vedere il pubblico che balla e partecipa con noi; mi aspetto di poter continuare a portare in giro i nostri spettacoli e poter pubblicare altri dischi con i Via Verdi e qui entra in gioco l'altro mondo e cioè quello discografico, necessario per poi poter divulgare il tutto e far conoscere la propria musica; il mercato ora è inondato e ci sono tanti bravissimi artisti, ed emergere è quanto di più difficile ed affascinante, nello stesso tempo noi crediamo nella nostra musica e nel nostro "viaggio" iniziato da tanto tempo e tutti siamo convinti che la meta è lì, e la vogliamo raggiungere!

Davide: Utilizzi dei social network, cosa ne pensi di questo mondo virtuale che ingloba ormai tutto?

Luca: Se pensiamo che nel secolo scorso e cioè all'inizio del 1900, a quando nelle case non c'era ancora l'energia elettrica e negli anni 2000 si comunica nei social network comodamente da casa, si riflette sul progresso repentino ed inarrestabile che ha cambiato le vite e le abitudini di tutti noi anche indirettamente, e non farne parte, vuol dire essere esclusi; ma l'indubbia utilità di tutti questi nuovi strumenti di comunicazione e media, non deve farci dimenticare da dove veniamo o meglio come vivevamo prima dell'avvento del mondo multimediale, con usanze e modi di comportamento che si vanno irrimediabilmente perdendo, e con una gioventù che cresce in modo totalmente diverso da come sono cresciuto io e la mia generazione...si perde il gusto di fare le cose quando si ha comodamente il mondo sopra una scrivania e basta premere un tasto!
Posta un commento